Concerti dal 18 al 22 luglio a Pratovecchio Stia

sosa-deleo-laura

Concerti dal 18 al 22 luglio a Pratovecchio Stia

IL 18 LUGLIO IN CONCERTO OMAR SOSA
IL 19 LUGLIO LIVE DI JOHN DE LEO E L'AURA

La IV edizione di “NATURALMENTE PIANOFORTE” si svolgerà dal 18 al 22 luglio a Pratovecchio Stia (AR) e sarà inaugurata il 18 luglio con il concerto di benvenuto di uno degli allievi della Academy di Roberto Cacciapaglia (ore 18.30). A seguire, nella suggestiva cornice del Castello dei Conti Guidi a Poppi (AR), OMAR SOSA proporrà un concerto di piano solo (ingresso gratuito – ore 21.30).

Il 19 luglio, invece, si svolgeranno i due concerti sempre gratuiti di JOHN DE LEO in quartetto, al Castello di Porciano, e di L’AURA in Piazza Tanucci a Stia.

Quest’anno “NATURALMENTE PIANOFORTE” si allungherà di ben 2 giorni (oltre ai 5 giorni della manifestazione, infatti, si terrà una speciale esibizione finale degli allievi della masterclass il 23 luglio a “Casa Baracchi” a Bibbiena) e si amplierà sul territorio, coinvolgendo anche nuove location nei comuni attigui, luoghi significativi che rappresentano l’obiettivo costante dell’organizzazione di promuovere il territorio e il Parco delle Foreste Casentinesi.

Per sei giorni, il pianoforte sarà il punto di osservazione per raccontare la musica e per sviluppare un progetto di socialità e comunicazione. Tra concerti, workshop, improvvisazioni, grandi professionisti e semplici amatori, il comune di Pratovecchio Stia, Poppi, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e, più in generale, i territori dell’alta valle dell’Arno confermeranno e ribadiranno la loro attitudine di luogo dedito all’ospitalità e all’incontro, crocevia di artisti, appassionati e semplici curiosi del turismo culturale.

Come da tradizione, a fianco dell’ancora più ampia proposta musicale, che quest’anno comprenderà una trentina di concerti spaziando dalla classica al jazz, senza dimenticare la musica sperimentale e le proposte più pop, si terranno progetti collaterali che hanno lo scopo di valorizzare la valle e i suoi prodotti. Dalla mostra-mercato di eccellenze agroalimentari “I Sapori del Casentino...e del Parco”, realizzata in collaborazione con Slow Food, alle mostre fotografiche (con il Collettivo Fotografico Gruppo 12) e di pittura, dagli spazi-gioco e servizi per le famiglie (baby-point), ai percorsi cicloturistici (con FIAB Arezzo e Casentino E-Bike).

Pratovecchio Stia ospiterà anche uno “Spazio Classica”a cura del M° Sergio De Simone; le performance di 25 giovani pianisti italiani e stranieri che, dalle 17.00 alle 24.00 di ogni giorno, si esibiranno, alternandosi ai 5 piani collocati nelle strade e nelle piazze del borgo di Pratovecchio; una master-class (di una settimana per 10 giovani allievi italiani e stranieri con concerto/saggio finale a “Casa Baracchi” a Bibbiena) condotta sempre dal M° De Simone e i laboratori di piano per i bambini.

Le vie di Pratovecchio Stia, inoltre, si animeranno anche grazie alla presenza dei pianoforti dipinti, segnati, colorati, resi opere uniche dagli alunni delle scuole, dagli ospiti dei Centri Diurni e da alcuni artisti del Casentino: strumenti a disposizione di chiunque voglia toccarli, provarli, suonarli. Musica, come lingua, come segno, come funzione vitale da originare e plasmare attraverso il pianoforte, sempre nell’intento di sottolineare con l’invasione nella musica un contesto di paesaggio e architettura irripetibili.

L’Associazione PratoVeteri ha elaborato anche un progetto di intervento basato sulla musica del piano presso i Centri Diurni per disabili del “Pesciolino rosso” di Pratovecchio Stia e del “Tangram” di Rassina.

Un’altra importante novità di quest’anno è il progetto rivolto agli studenti del Liceo Scientifico G. Galilei di Poppi nell’ambito dell’esperienza “Alternanza Scuola-Lavoro”, progetto che ha avuto inizio nel mese di gennaio 2018 e che si protrarrà fino alla fine della manifestazione, per una durata di circa 100 ore.

L’Associazione ‘PratoVeteri’ di Pratovecchio Stia è l’organizzatore di “NATURALMENTE PIANOFORTE”(in collaborazione con il Comune e l’Ente Parco delle Foreste Casentinesi), la kermesse pianistica biennale, con la Direzione Artistica di Enzo Gentile, che si prefigge di sviluppare un progetto di socialità e comunicazione attraverso la musica.